In data 3 settembre, la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della protezione civile ha poi inoltrato ai Direttori delle strutture regionali di Protezione Civile di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo una circolare contenente indicazioni operative sul censimento danni e sulle verifiche di agibilità da adottare d’ora in avanti.

Il Comune di Ascoli, adeguandosi alle nuove disposizioni ed in sostituzione del precedente, pubblica il nuovo modulo con il quale il cittadino, oltre a richiedere il sopralluogo del Coc e del Comune per il censimento dei danni e l’agibilità post evento delle costruzioni, renderà effettiva anche la richiesta di inserimento della propria pratica nel sistema informatico che predisporrà la graduatoria finalizzata alla valutazione del risarcimento dei danni provocati dal sisma.

Share This