“Restituiamo valore ai simboli della nostra cultura e della nostra tradizione”. Il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti, ha annunciato la nuova iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Diocesi ascolana e il vescovo mons. Giovanni D”Ercole: le due realta’ cittadine doneranno un Presepe, acquistato direttamente a Betlemme, alle 31 scuole di infanzia, primarie e medie del Comune di Ascoli Piceno. “Si tratta di un gesto simbolico – ha aggiunto – ma che riveste un inestimabile valore per i nostri
ragazzi, le nostre scuole e per tutte le famiglie ascolane”.

Grazie alla collaborazione con la società Ecoinnova e con Ascoli Servizi Comunali, agli istituti cittadini verra” donato anche un albero di Natale. “Il presepe e l”albero – osserva il sindaco – sono simboli del nostro Natale, della nostra cultura e della nostra identità, ma anche di vita, gioia, continuità e speranza. In una società sempre più globalizzata come quella attuale, siamo convinti sia questa la strada da seguire per fare in modo che tra i nostri ragazzi si aprano le porte verso l”integrazione e il confronto costruttivo con le altre culture e
religioni. Siamo orgogliosi di essere una delle prime amministrazioni a donare presepe e albero di Natale agli
istituti scolastici del proprio territorio, nonostante il nostro insediamento sia molto recente abbiamo voluto mettere in campo un”iniziativa che reputiamo molto importante per i nostri ragazzi. Con questo piccolo gesto – conclude – vogliamo donare un messaggio di fede e amore ai nostri studenti e a tutta la
nostra città .(ANSA).

Share This