Ho iniziato la mia attività politica quando dopo 7 anni di fabbrica sono stato sbattuto fuori insieme a molti operai e colleghi, quindi voglio ripartire dal lavoro e dalla zona industriale.
Sul lavoro ci sono soluzioni concomitanti che porteranno allo sviluppo dell’occupazione e insediamento di nuove imprese. La Flat Tax darà un impulso al consolidamento di aziende già esistenti, che dovremmo spingere a fare ricerca, e alla creazione di nuove imprese che così potranno dare risposta all’enorme fame di posti di lavoro, sopratutto tra i giovani, ma non dobbiamo e non possiamo dimenticare categorie sociali di fatto penalizzate, quella degli over 50 e delle donne. Poi c’è una domanda che implica una riflessione importante da fare: oggi cosa differenzia il Piceno e il Fermano dal Mezzogiorno d’Italia?
Al di là di una crisi strutturale che ci attanaglia poi, purtroppo, è arrivato anche un terremoto con ben quattro episodi ripetuti tra 2016 e 2017. Allora giudico indispensabile che le zone del cratere sismico siano comprese negli stessi incentivi che fino all’Abruzzo consentono sgravi contributivi fino ad 8 mila euro per chi assume a tempo indeterminato i giovani. Non lo vogliamo per sempre perché, come è noto, noi marchigiani ci rimbocchiamo le maniche. Però questo tipo di ausilio allo sviluppo dovrebbe durare almeno 5 anni. A quel punto si potrà valutare lo stato dell’arte e verificare cosa è accaduto. Io sono convinto che ci sarebbe un innesco virtuoso per l’occupazione giovanile e un rilancio del nostro sistema produttivo. Poi faremo scouting per far approdare aziende di rilevante caratura nel territorio del cratere. Un esempio su tutti è quello della Bosch che qui è arrivata con spirito di solidarietà e dopo l’inserimento di giovani del Piceno in azienda con l’alternanza scuola/lavoro, ora punta insieme a Ranstad con un progetto specifico per i Neet, i giovani che non studiano e non lavorano e neppure ricercano un lavoro. Sarà un percorso molto importante che produrrà risultati interessanti e di rinascita del Piceno.

Share This